Installieren Sie den Flash Player, um diese Animation zu sehen.

Attrazioni turistiche in Alto Adige

Cultura & tradizioni



Mondo delle Miniere Ridanna-Monteneve

Eserciti di minatori estrassero minerali preziosi come argento, piombo e zinco in situazioni climatiche e lavorative estreme. La miniera chiuse definitivamente i battenti nel 1985, dopo una gloriosa storia. Oggi, trasformata in museo, offre una panoramica straordinaria e concreta delle tecniche antiche e moderne d'estrazione dei materiali. I visitatori vengono accompagnati da guide locali e, in gran parte, discendenti da famiglie di minatori.

V'immergerete nel mondo delle miniere, toccando con mano il duro lavoro dei minatori. L'intera catena produttiva delle miniere è rimasta intatta. V'illustreremo, infatti, l'intero processo, dall'estrazione, attraverso il problematico trasporto fino all'arricchimento del minerale. Gli impianti originali sono ancora funzionanti e, durante la visita, verranno azionati per voi.


Bergwerk Ridnaun SchneebergStollenBergbauWelt Ridnaun Schneeberg

Per ulteriori informazioni su orari etc.:

Museo Provinciale delle Miniere

Ridanna - Monteneve
Maseria 48 - I-39040 Ridanna
tel. (0039) 0472 65 63 64 - fax (0039) 0472 656404
ridnaun.schneeberg@bergbaumuseum.it



Cappella dei minatori

KnappenkapelleCostruita dai minatori di Monteneve nel 1480, racchiude un pregevole altare a trittico, intagliato da Matthias Stöberl.Oltre ad essere un gioello d'arte tardogotica la chiesetta, sullo sfondo di alte vette ghiacciate, dà un accento particolare al paessaggio.

Visite: da maggio a ottobreLunedí dalle ore 16.00 alle ore 17.00In luglio e agosto anche venderdí dalle ore 10.00 alle ore 11.00


Besichtigung:
von Mai bis Oktober
Montags von 16.00 - 17.00 Uhr
Im Juli und August zudem auch Freitags von 10.00 bis 11.00 Uhr.




Burkhardklamm La gola "Burkhardklamm"

Fra le novità in Valle Isarco il Sentiero Burkhardsklamm a Masseria/Ridann, di nuovo percorribile dopo che, aperto nel 1899, subì le rovine della prima guerra mondiale. Il sentiero panoramico parte proprio dal Museo delle Miniere e porta in circa 45 minuti a scoprire due gioielli naturalistici: le imponenti cascate della forra di Burkhard e la malga di Aglsboden.
Alla gola Burkhard si cammina su ponti di legno sospesi nel vuoto proprio sopra le cascate, dalle quali si ha l'impressione di essere completamente circondati.

Dalla malga di Aglsboden si raggiungono i rifugi Vedretta Piana, Cima Libera, Vedretta Pendente e Gino Biasi al Bicchiere, dai quali si ha una vista fantastica sui ghiacciai circostanti delle Alpi Breonie.

BurkhardklammAndata:
Dopo una passeggiata di 45 minuti si raggiunge la gola, partendo dal Museo delle Miniere sul sentiero n. 9. Il sentiero panoramico offre tante possibilità di scoprire le montagne impressionanti delle Alpi Breonie.

Ritorno:
sentiero n. 9 che porta di nuovo giù a Masseria oppure si potrebbe andare avanti fino ai rifugi alpini Vedretta Piana, Vedretta Pendente, Rifugio Gino Biasi al Bicchiere.

Dati del tour:

Lughezza: 2 km
Dislivello: 300 m
Punto di partenza: Masseria
Durata: 1 h
Mesi: Marzo, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre




Schloss WolfsthurnMuseo Provinciale della caccia e della pesca

Il più bel castello del Tirolo" così Wolfsthurn è stato titolato dallo storico Joh. Nep. Tinkhauser. Il castello barocco è unico nel suo genere nel Tirolo, si erge imponemente all' inizio della valle montana di Ridanna, incorniciata dalle Alpi Breonie, su un' altura che domina il paese di Mareta.

Dall' estate 1996 castel Wolfsthurn è la sede del museo Provinciale della caccia e della pesca. In tal modo si è raggiunto un doppio scopo: il più completo castello barocco del Tirolo viene aperto al pubblico, ed al visitatore si presenta a grandi linee un quadro della caccia e della pesca nel Tirolo, un settore importante della cultura e della tradizione locale.

Castel Wolfsthurn
Mareta 5, I-39040 Mareta / Racines
Tel. (0039) 0472 / 758121
Fax (0039) 0472 / 758121
E-Mail: jagdmuseum@provinz.bz.i
tInternet: www.provinz.bz.it 

Orari di apertura: dal 1 aprile al 15 novembre dal martedí giovedí dalle ore 9.30 alle ore 17.30
Domenica e giorni festivi: dalle ore 13.00 alle ore 17.00 chiuso il lunedí



Gilfenklamm - una gola scavata nel marmo

GilfenklammAll'imbocco della Val di Racines, presso il paesino di Stanga, il torrente si è scavato una stretta gola, la "Gilfenklamm". In questo punto la roccia è più morbida rispetto a quella circostante: si tratta di marmo bianco e la "Gilfenklamm" è l'unica gola del genere di tutta l'Europa.

Più di 100 anni fa, il club alpino austriaco, l'"Alpenverein", ha creato un sentiero che conduce attraverso la gola e supera più di 175 metri di dislivello con scalette e ponti. Il sentiero attraverso la selvaggia gola è sicuro e ben attrezzato, i bambini possono quindi percorrerlo senza alcun pericolo.


Ciò che piace ai bambini

Il torrente scende nella gola con gran fragore; una festa di spruzzi si genera là dove l'acqua infuria contro le pareti rocciose. Le cascate scendono da rocce che non sono affatto d'un bianco accecante, come ci si aspetterebbe dal marmo chiaro; la roccia bagnata ha infatti una colorazione grigia, verde e nera per la presenza di muschi e licheni; a brillare di bianco sono soltanto i punti che l'impetuosa acqua ha levigato alla perfezione e i blocchi di pietra nell'alveo del torrente.
Là dove la gola è più larga e permette di scendere giù fino al fondo, i piccoli amanti dell'avventura possono sbarrare l'acqua, costruire canali e creare laghetti. Come sempre, quando l'elemento "acqua" è al centro dell'escursione, la parola d'ordine è: sguazzare a piacere!
(© Oswald Stimpfl: Südtirol für Kinder.)

Informazioni

Tempo di percorrenza:
Salita: ca. 45 - 60 minuti
Discesa: ca. 40 minuti
Dislivelllo: 175 m
Etá: a partire dai 4 anni

Associazione Turistica Racines, Tel. +39 0472 760608
Aperto da inizio maggio a fine ottobre

Richiesta express*


e-mail:

nome:

arrivo:
 

partenza:
 

persone:



 
*tutti i campi sono obbligatori!


Voli biposto in parapendio